Maekawa Japanese Military Antiques | Mug Magazine | Fashion, Design, Lifestyle and more...
5327
post-template-default,single,single-post,postid-5327,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.2.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Maekawa Japanese Military Antiques

maekawa_thumbBenchè in Giappone l’abbigliamento militare non abbia avuto grande successo negli ultimi dieci anni, coloro che visitano regolarmente Jinboucho Japanese Military Antiques a Tokyo, che ha aperto l’anno scorso, non sono solo collezionisti, ma anche stilisti europei e americani. Il proprietario del negozio tratta solo articoli autentici e questa sua politica è positiva per la sua attività economica e popolarità. La maggior parte dello spazio del negozio è occupato da uniformi militari giapponesi e accessori, una ricca collezione che non si può trovare in alcun altro posto. La collezione comprende molte uniformi di gala confezionate da bravi artigiani con materiali di alta qualità, con una cura per i dettagli ( i bottoni e le finiture) che è sinonimo di alta qualità dei capi. Il forte attaccamento
dei precedenti proprietari spiega probabilmente il fatto che molti degli indumenti sono in ottime condizioni, al punto che sembrano prototipi di capi alla moda attuali.
Una giacca e cappotto col colletto alto sono attualmente in uso come uniformi scolastiche dei ragazzi giapponesi. Una grossa valigia per una uniforme di gala ricorda l’articolo standard di una ditta importante. Un giacca da pilota con colletto di pelliccia e lo
zaino di un soldato fanno venir voglia di provarli. Il negozio è ovviamente una miniera di idee per gli stilisti. Mi sono chiesta perché il negozio sia stato ubicato in un quartiere ricco di attività economiche, ma tranquillo di notte e durante i weekend. Il proprietario
ha precisato che “C’erano alcune dozzine di negozi di articoli militari in questa zona durante il periodo bellico”. Una volta che ci si entra pare quasi di trovarsi in un mondo diverso. Non so se dipenda dall’atmosfera che c’è all’interno o dalla conversazione
di un proprietario unico. Qualunque sia la ragione, mi sono resa conto che il Giappone del periodo bellico e il Giappone di oggi, con la sua grande potenza economica, sono dopo
tutto esattamente lo stesso paese.

Although military clothing hasn’t achieved great success over the last ten years here in Japan, those who regularly visit JINBOUCHO Japanese Military Antiques, Tokyo, which opened last year, are not only collectors but also fashion creators from Europe and the USA. The shop’s owner deals only in genuine articles, mostly Japanese Military ones, and this policy greatly supports the shop’s business and lasting popularity. Most of the shop’s space is taken by Japanese military uniforms and accessories, no doubt the biggest collection anywhere else to be found. This rich collection includes many formal uniforms tailored by skilled craftsmen out of valuable materials with a care for details (the buttons
and the finish) which is synonymous with top quality. The strong attachment their former owners felt for the items probably accounts for the fact that all of them are in very good conditions, to the extent that they look as if they were prototypes of present day fashion items. A stand-up collar jacket and coat are now used as Japanese boys’ school uniforms. A big suitcase for a formal uniform recalls the standard article of an important firm. A pilot
jacket with a fur collar and a soldier’s rucksack make you feel like trying them on. The shop obviously treasures countless ideas for fashion creators. I wondered why the shop should be located in a business district which is quiet at night and at the weekends. The
owner pointed out that “There were a few dozen military shops in this area during the war period”. Once you step in you feel as if you were in a different world. I’m not sure whether it is for the atmosphere inside, or due to the talk of a unique shop owner. No matter what the reason is, I realised that the Japan of the war period, and today’s Japan with its great economic power are exactly the same country, after all.
jp-military.com

Text: Reiko Hanafusa