Tintoria G. Crespi | Mug Magazine | Fashion, Design, Lifestyle and more...
1377
post-template-default,single,single-post,postid-1377,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.2.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Tintoria G. Crespi

DSC_0614La nuova sfida dell’industria tessile europea risiede nella costante salvaguardia dell’altissima professionalità che la contraddistingue, fatta di qualità, efficienza e tempestività produttive. Ogni giorno aziende come la Tintoria G. Crespi devono individuare, sulla base delle richieste dei clienti, nuovi e originali effetti di finissaggio, in grado di rispondere alle crescenti esigenze di mercato e talvolta di anticiparle. Da quasi trent’anni a dirigere la produzione di questa storica industria, dedita alla nobilitazione del tessuto, è il Sig. Bruno Castro. La sua avventura all’interno della Tintoria è cominciata ancora quando alla guida della Crespi era la Sig.ra Lucia Crespi e prosegue con il nipote Michele Ferrario. La Signora Lucia, per oltre sessant’anni il faro dell’azienda, è stata una donna in grado di insegnare molte cose alle persone che hanno lavorato per lei: il rispetto dei clienti, grandi  o piccoli essi siano (in termini produttivi) ad esempio e soprattutto l’importanza del lavoro di squadra, della sinergia lavorativa e del senso di appartenenza ad un gruppo. Valori che ancora oggi contraddistinguono l’attività di quest’azienda e lo spirito delle persone che come Bruno Castro l’hanno resa grande e stanno alla base degli ottimi risultati che industrie europee come la Crespi, sono in grado di raggiungere annualmente. Ogni giorno  la Tintoria investe sulle persone che la compongono, sulla loro determinazione. L’esperienza e la creatività del Sig. Castro ha permesso infatti negli anni di introdurre sul mercato alcune inedite soluzioni di finissaggio per i tessuti da camiceria. Ha introdotto nella produzione aziendale, ad esempio, un finissaggio in grado di rendere antimicotico, cioè inodore, il tessuto in cotone per camicie, grazie alla semplice applicazione dell’allume di rocca e del suo effetto antibatterico sulla fibra. Ed è inoltre riuscito ad individuare un metodo innovativo per il conferimento dell’effetto “comfort” (conosciuto altrimenti come natural stretch) al tessuto per camicie. A partire proprio dal filo naturale di cotone, dopo averlo fatto rientrare e reso sinuoso attraverso il finissaggio, è stato in grado di fissare la fibra naturale in questo stato, attraverso l’uso di agenti chimici. Rendendo in questo modo il filato morbido ed elastico per sua natura, egli è riuscito ad ottenere un tessuto altamente confortevole, senza il bisogno di ricorrere alla lycra o quant’altro. Individuando così una nuova soluzione di finissaggio per un tessuto naturale come il cotone, proprio in un momento di grande attenzione del mercato verso l’utilizzo di tessuti organici e trattamenti naturali. L’azienda, in grado di trattare oltre venti milioni di metri lineari di tessuto l’anno, guarda ora al costante raggiungimento di nuovi effetti di nobilitazione, investendo continuamente sulla sperimentazione, nel tentativo di un’innovazione costante.

The new challenge that the European textile industry has to face consists in the endless updating of the high professional potential it devotes to the quality, efficiency and promptness of their production. After duly considering their clients’ demands, firms like Tintoria G. Crespi have every day to devise  new and original finishing effects to meet or even anticipate the market’s ever changing requirements.
Mr. Bruno Castro has for over thirty years been the production manager of this historic Firm, specialised in the upgrading of fabrics. He began his activity at the Tintoria when it was managed by Mrs. Lucia Crespi, and his collaboration now continues with Mrs. Crespi’s nephew Michele Ferrario. Mrs. Crespi, the Firm’s guide for over sixty years, was able to teach a lot to the people who worked for her:  respect for clients,  great and small, the importance of synergy in team work, and the sense of belonging to a group are but a few of her teachings. An industry on a European scale, that invests each day on the determined people that make up its staff, the Tintoria  still relies on the above values and on the collaboration of people who, like Bruno Castro,  have made an important contribution to its success and must be credited with the excellent results it obtains each year.
Over the years, Mr. Castro’s experience and creativity has achieved revolutionary results in the finishing treatments of shirt fabrics. For example he  devised an anti-fungal  treatment that leads to odourless shirt cotton fabrics simply by exploiting the antibacterial potential of  rock alum. He also succeeded in obtaining natural stretch shirt fabrics through an innovative technique. After  the natural cotton yarn has shrunk and taken on a sinuous look through the finishing treatment,  the new features it has acquired are made permanent through the use of chemical agents. The resulting soft and elastic yarn  enabled him to obtain  a highly soft-feeling fabric, without having to resort to lycra or other fibres. At a time when the market’s demand for naturally treated organic fabrics was steadily increasing, the new finishing technique that Mr. Castro applied to natural cotton fabrics was of crucial importance.
With a potential that allows the treatment of over twenty million linear metres of fabric a year, the firm is constantly striving to devise ever new upgrading methods and invests on experiment and research that is bound to lead to endless innovation.

tintoriacrespi.it