Avanti | Mug Magazine | Fashion, Design, Lifestyle and more...
1194
post-template-default,single,single-post,postid-1194,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.2.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Avanti

Avanti concentra la sua attività sulla produzione di cotone biologico dal 1990, prima che il mondo diventasse consapevole dei rischi per l’ambiente e la salute dell’uomo indotti dai prodotti chimici usati in agricoltura. L’azienda attualmente importa regolarmente in Giappone cotone greggio coltivato con criteri biologici, con il quale produce e vende considerevoli quantitativi di filati, tessuti e abiti. Uno slogan dell’azienda illustra la sua filosofia di produzione: fornire alla gente sicurezza, confort e uno stile di vita naturale mediante prodotti da usare quotidianamente a contatto con la pelle. Avanti dichiara: “Produrre dei capi ‘naturali’ non è affatto naturale oggigiorno”. Produrre cotone biologico con certificazione di autenticità implica una gran quantità di lavoro, e inoltre per ottenerlo occorre rispettare molte procedure rigorose. Le piante di cotone ottenute da semente non geneticamente modificata vanno coltivate su terreni sui quali non si siano usati pesticidi o diserbanti per almeno tre anni prima del raccolto. Inoltre, un terreno sano e fertile si può ottenere solo attraverso metodiche di rotazione e l’aggiunta di terriccio fertile. Il cotone greggio che se ne ottiene viene infine importato in Giappone dal Texas. Dopo aver controllato che tutte le procedure siano state correttamente svolte, Avanti deve curare la produzione dei suoi perfetti capi in cotone biologico. La fibra di cotone greggio viene filata da personale qualificato mediante ‘Water Twist’, una tecnica antica usata da poche filande selezionate. I filati ottenuti vengono successivamente scelti e inviati a industrie tessili in tutto il Giappone. Presso un numero limitato di aziende tessili, che usano ancora tecniche tradizionali, i filati vengono trasformati in diversi tipi di tessuto da operai specializzati che usano vecchie macchine tessili di legno. Benché questi telai siano più lenti di quelli moderni e di più difficile manutenzione, le stoffe ‘Made in Japan’ che producono sono di più elevata qualità, perfettamente in linea con la finalità di Avanti di ottenere una produzione praticamente perfetta. Poiché il pubblico dà sempre maggiore importanza ai prodotti naturali, essi sono destinati a diventare un grande polo di attrazione nell’industria della moda.

Avanti has been focusing on the production of organic cotton since 1990, long before the world became aware of the risk that chemicals used in agriculture could harm the environment and  the health of humans. They are now regular importers  into Japan of organically grown raw cotton, with which they produce for sale considerable amounts of yarn, fabrics and clothes. The main principles they stick to illustrate the philosophy underlying their production: to provide people with safety, comfort and a natural way of life through products to wear next the skin every day. Avanti hold the view that: ’Making natural things is not something ‘natural’ today’. In fact, it takes a good deal of hard work and many rigorous procedures in order to produce real certified organic cotton. Cotton plants obtained from non-genetically modified seed are to be grown on farmland where pesticides and weed-killers have not been sprayed for at least three years prior to harvest. Furthermore, healthy fertile soil can be obtained only through crop rotation, and the addition of compost. Once harvested, natural raw cotton is  imported into Japan from Texas.
After checking that the above procedures are correctly carried out, Avanti has to care for the production of their completely organic cotton items. Raw cotton fibre is spun into yarn by skilled craftsmen through ‘Water Twist’, an ancient technique adopted by few select spinning factories. The yarns are then selected and delivered  to textile industries all over Japan. At a limited number of factories where traditional techniques are still used, yarns are woven into different kinds of fabrics by skilled workers with old wooden weaving  machines. Although such machines are slower and have to undergo more expensive maintenance than modern ones, the fabrics ‘Made in Japan’ they turn out are of higher quality and perfectly in line with Avanti’s policy aimed at obtaining perfection in production.
As people attach more and more importance to natural products, in the near future they will  become a very attractive item in the fashion industry.

avantijapan.co.jp